buono sconto 10%

Lo shiatsu in gravidanza

Lo shiatsu è una tecnica basata su digitopressioni non invasive consigliata alle donne in gravidanza, ed è un sostegno eccezionale al corpo ed alla mente della gestante che, durante i nove mesi, può attraversare uno stato di forte stress ed ansia, oltre a tutte quelle "problematiche naturali", quali sciatalgia, lombalgia, stitichezza, emorroidi e senso di nausea.
Lo shiatsu essendo un' arte estremamente dolce, è utile nel migliorare e riequilibrare la circolazione dell' energia e di conseguenza anche del sangue e dei liquidi del corpo, ha un effetto anti-stress, efficace per l' ansia ma anche per migliorare il sonno e ricevuto con regolarità aiuta a non arrivare al travaglio fisicamente e mentalmente esauriti ma con il giusto equilibrio. Durante il trattamento, la 'nuova vita' viene direttamente coinvolta nel rapporto che si viene a creare, attraverso il contatto con la gestante; se non ci sono problematiche particolari si inizia nel ricevere i trattamenti Shiatsu dopo il 3o mese di gravidanza con cadenza settimanale o quindicinale, per rendere invece la seduta settimanale nell' ultimo mese di gravidanza.
Vengono stimolati dolcemente punti che secondo la millenaria Medicina Tradizionale Cinese sono di grande utilità per favorire il benessere del nascituro e della madre.
Spesso la futura mamma si rilassa al punto di addormentarsi, si sente più sciolta e tonica ed il benessere generale è evidente. La muscolatura e l'apparato osteo-articolare beneficiano delle pressioni dolci e dalle esperienze tratte, la gravidanza è più serena, il travaglio ed il parto vengono facilitati ed anche il recupero post-parto è più veloce.
Lo shiatsu non è assolutamente una terapia per curare una malattia e tantomeno il terapista che lo pratica non si sostituisce alla figura medica, ma è un trattamento che mira a portare in equilibrio, a donare una sensazione di profonda rilassatezza e a risvegliare le risorse energetiche dal profondo del corpo.